Un quartiere dove vivere

Mercatino Agricolo dei Castelli Romani all'Infernetto

Mercatino dei Castelli Romani Mercatino dei Castelli Romani

Vivere ad una dimensione umanamente più sostenibile è possibile. All’Infernetto succedono piccole cose che possono cambiare il colore della nostra giornata. Ogni Mercoledì e Sabato ai Parchi della Colombo viene allestito il Mercatino dei Prodotti dei Castelli Romani.

Scegliere di fare la spesa al mercatino oggi come oggi potrebbe sembrare una cosa anacronistica.

Prodotti quasi a chilometri zero distribuiti direttamente dai produttori ai consumatori. Si spezza la catena della grande distribuzione che spesso accentra su di sé i margini economici della produzione di beni agricoli.

Cosa troviamo al Mercatino dei prodotti dei Castelli Romani?

Prima al mercatino ci sono frutta e verdure, spesso e per fortuna sono solo quelle di stagione. Non troverete certo ananas o banane. Si tratta certamente di una varietà ridotta di prodotti ma sono prodotti che provengono dal lavoro di piccole aziende familiari. Abbiamo parlato con i produttori di vino ad esempio. Avete idea della fatica che c’è dietro alla produzione di un vino biologico? Quanti criteri bisogna rispettare? E la burocrazia? Quello che tiene in piedi queste aziende è la passione per il loro lavoro.

Troviamo anche prodotti lavorati come salumi (salsicce di cinghiale, prosciutti) e formaggi (come mozzarelle, ricotte e pecorini).

Al mercatino troviamo anche cose semplici come pane, dolci e pasta fatta in casa.

Per i più golosi anche miele, conserve e birre artigianali.

Complessivamente troviamo cose essenziali… quelle che in definitiva ci servono realmente per una sana e completa alimentazione.

Un mercato dove non si compra solamente...

Al mercatino dei prodotti dei Castelli Romani che si tiene ai Parchi della Colombo accade anche una cosa stranissima. Finalmente si parla con la gente, si parla con i negozianti e con le persone che ci camminano accanto. Basta una battuta, un’osservazione sulla golosità dei prodotti… É una cosa che al supermercato certamente non succede. Siamo così presi dalla frenesia della velocità e dell’efficienza che ci siamo dimenticati cosa vuole dire avere rapporti sociali genuini e disinteressati.

E’ facile riscoprire bellezza di gesti semplici come camminare fra i banchi alla ricerca di prodotti unici o magari ascoltare una vecchia ricetta di famiglia suggerita da un commerciante o da un passante.

All’Infernetto questo mercatino restituisce la sensazione di appartenere nuovamente ad una piccola comunità, di vivere in un piccolo villaggio, di essere tornati nuovamente umani e non solo macchine efficienti e produttive.

Trascorrere qualche ora ai Parchi della Colombo per ritrovare il proprio lato umano.