Un quartiere dove vivere

10 sospetti sugli incendi della Pineta di Castel Porziano

Incendio Pineta Caste Fusano 2017 Incendio Pineta Caste Fusano 2017

Cosa c’è dietro agli incendi della pineta di Castel Porziano, quanti sono gli interessi economici che ci sono dietro agli incendi avvenuti a cavallo fra Luglio e Agosto di quest’anno?

Sono stati arrestate numerose persone in flagranza di reato ma si è veramente fatta chiarezza? O forse la domanda precisa dovrebbe essere, riusciremo mai a fare chiarezza su quali sono stati i veri motivi che hanno portato dei veri e propri “criminali” a dare fuoco ad un bene comune prezioso.

10 motivi probabili all’origine dei roghi

Questa è una lista approssimativa di quelli che potrebbero essere gli interessi che si nascondono dietro ai roghi, tutti sono stati citati dalla stampa come possibili moventi:

  1. L’interessi nella spartizione del territorio della baraccopoli;
  2. Interessi nell’ambito dello sfruttamento della prostituzione;
  3. Interessi da parte delle società che gestiscono i Canadair costi elevatissimi;
  4. Interesse dei costruttori e delle società di edilizia;
  5. Interesse dei vivaisti e dei servizi e gli operatori del servizio giardini;
  6. Interesse degli operatori del servizio di sgombero dei rifiuti e della legna bruciata;
  7. Interesse degli operatori volontari dei vigili del fuoco;
  8. Ricatto politico intimidatorio al Sindaco di Roma Virginia Raggi;
  9. Piromani vera e propria come malattia mentale;
  10. Fenomeni di emulazione dei piromani.

Non possiamo fare a meno di pensare che forse ci sono interessi della criminalità che neppure riusciamo a sfiorare con la mente. Una sola cosa possiamo immaginare che chi ha dato fuoco alla pineta di Castel Porziano ha dato fuoco ad un bene comune dimenticandosi che questo riguarda anche loro.

La vista corta dei criminali, che vedono il facile guadagno nel breve periodo, sarà punita non dalla giustizia ma dalle solide regole della natura che prima o poi si riprenderà tutto ciò che le è stato tolto.